Questo sito impiega cookie come descritto nella informativa. Continuando la navigazione si esprime consenso a tale impiego

La via della bora - sesta tappa - da Caisole a Cherso

Da Beli si parte per raggiungere la sella di Kržić, il valico attraverso il quale i grifoni passano dall’uno all’altro versante dell’isola in perlustrazione del territorio.

Impossibile però rinunciare alla vetta del monte Sis (639 m.) dal quale si gode una magnifica veduta della costa istriana e delle isole.

Dalla sella di Kržić si continua in quota verso il paese di Predošćica per salire poi (foto 6A) verso l’altura di Gračište Grande (562 m.), che si lascia sulla sinistra, per puntare invece sul Gračište Piccolo (foto 6B) e quindi in basso sulla costa occidentale, facendo ben attenzione a trovare la traccia verso la chiesetta dedicata a S. Biagio (Sv. Blaž) nei pressi di una suggestiva spiaggetta.

Si continua costeggiando fino alla restaurata Chiesetta di S. Salvatore (Sv. Salvator) da dove, in breve, si raggiungere la cittadina di Cherso (Cres), meta finale della “Via della Bora”.

 

Sesta tappa Lunghezza 21.900 m.

Mappa 1, Mappa 2, Mappa 3,

Mappa 4, Mappa 5, Mappa 6
Da Caisole a Cherso Dislivello 760 m. Indicazioni del percorso
"L'ultima corsa con il temporale" Tempo 8,5 h. Il racconto di Paolo

 

Cres (Cherso)

Apartmani Muskardin

Tel. +38551571481