Questo sito impiega cookie come descritto nella informativa. Continuando la navigazione si esprime consenso a tale impiego

La via della bora - quarta tappa - da Poklon a Bersezio

La meta ora è la cima più alta (Vojak m. 1401) delle tre del Monte Maggiore (Učka). Sulla vetta spicca l’antico belvedere in pietra, a forma tronco conica, che ora, restaurato a Infopoint turistico, è diventato il simbolo del “Park Prirode Učka”.

A metà della discesa per Mala Učka si incontra la sella di Suhi vrh (foto 4A). Da qui, proseguire tenendo la destra.

Raggiunte le prime case, la strada scende ancora in una valletta ed esce dal paese in direzione di Podmaj. Qui si svolta a sinistra per un ampio sterrato e poi ancora a sinistra (foto 4B) per la località di Bodaj.

Da Bodaj inizia la discesa a mezza costa. Percorsi 500 metri dal bivio per la vetta del Gradac ci si inoltra nel bosco (foto 4C) seguendo le indicazioni per Sv. Jelena (Sant’Elena). Rimanendo nel bosco girare a destra seguendo una traccia (foto 4D) che ci porta sull’asfalto a Rubinići.

Per raggiungere Bersezio (Brse) senza percorrere la strada asfaltata, prima di Slaminjaki seguire a destra il tracciato dell’acquedotto fino a Carići. I panorami mozzafiato di cui si gode con questa variante compensano quelle poche centinaia di metri di strada statale necessari per ritornare a Bersezio.

 

Quarta tappa Lunghezza 19.250 m.

Mappa 1, Mappa 2, Mappa 3,

Mappa 4, Mappa 5, Mappa 6
Da Poklon a Bersezio Dislivello 530 m. Indicazioni del percorso
"Un interminabile atterraggio" Tempo 7 h. Il racconto di Paolo

 

Brseč (Bersezio)

Apartmani Biskera & Mario Bui

Tel. +38551290199