Questo sito impiega cookie come descritto nella informativa. Continuando la navigazione si esprime consenso a tale impiego

Cho Oyu 2002

19 Maggio 2002 (Marco Tossutti e Sandra Canestri)

SANDRA E TOX hanno scritto:
Oggetto : Cho Oyu 2002.
Data : Sat, 25 May 2002 07:30:52 +0200

Il 19 Maggio 2002 alle ore 13.55 SANDRA E TOX hanno raggiunto la vetta del CHO OYU (8.201 m.) lungo la cresta nord-ovest (Tibet).

Visibilita' buona, temperatura "freddissima" (-25° c.) con vento (90-100 km/h).

Precedente tentativo fallito per bufera sopraggiunta alle 9.30 di mattina a 300 m disl. dalla cima il 09.05.02.
In questo momento ci troviamo a KTM, siamo appena arrivati dopo un'assenza di 1 mese e mezzo e tante tante avventure, e piu' che stanchi, siamo stremati, sia fisicamente che psicologicamente.

Per rendere l'idea, abbiamo realizzato 8.300 metri di dislivello sopra i 6.000 m. di altitudine. Questo per colpa delle condizioni meteo e della "Dea del Turchese" poco favorevoli in questa stagione e che ha visto il raggiungimento della cima di soltanto 30 persone su tutte le spedizioni presenti.

SIAMO VERAMENTE VERAMENTE CONTENTISSIMI, UN ABBRACCIO A TUTTI E A PRESTO.


Dall'Alpinismo Triestino Maggio-Giugno 2002:

Apprendiamo in questo momento che i nostri Sandra Canestri e Marco Tossutti hanno conquistato la cima del Cho Oyu a quota 8.201 (uno dei quattordici 8.000 metri della Terra!) che si trova in Cina, nel Tibet meridionale, al confine con il Nepal.
Grandissima impresa, quindi, dei due forti alpinisti della XXX Ottobre che hanno bissato, a distanza di pochi giorni, quella di un'altra spedizione italiana con a capo Simone Moro, che certamente, nel panorama dell'alpinismo italiano ed internazionale, non ha bisogno di presentazioni.

Abbiamo ricevuto le prime notizie - dopo un lungo silenzio che però era già stato preventivato dai "nostri", quando li abbiamo salutati in partenza con un brindisi in Sede - da papà Tossutti che ha immediatamente avvisato la XXX.

In attesa di riportare sul prossimo Alpinismo Triestino le impressioni ed i particolari con le immagini dell'eccezionale impresa, anticipiamo che la cima è stata conquistata nel primo pomeriggio del 19 maggio dopo un'attesa forzata - a causa del maltempo - al campo 4 a quota 7.200 metri, ultimo prima della vetta.

Nella naturale concitazione e gioia di tutto l'ambiente CAI triestino, va rilevato con giusto orgoglio che "questa" è la prima spedizione italiana con dei triestini che conquistano un ottomila.

Ma c'è di più, oltre al fatto già di per sé eccezionale, con co-protagonista una donna, ci sembra di grande rilievo che siano stati entrambi, Sandra e Marco - in "coppia" quindi - a conquistare il mitico Ottomila.

Modesti e bravi. Nello stile dei Grandi della XXX Ottobre.

Grazie ragazzi ed arrivederci a presto.

La XXX tutta!